Val d’Arda

in
Turismo Enogastronomico

La Val d’Arda è la vallata che occupa la parte est del territorio piacentino, confina con la provincia di Parma e comprende oltre al corso dell’Arda, quello dei torrenti Ongina, Stirone, Chero e Chiavenna.

Si sviluppa dal Po all’Appennino, tra incantevoli paesaggi fluviali, colline coltivate a vigneti, suggestive erosioni collinari dei parchi naturali, scavi romani, borghi medievali, città rinascimentali e abbazie.
Partendo da Gropparello immersa nella Val Vezzeno con il suo Castello, magnifico esempio dell’arte della fortificazione medievale, si arriva a Veleia Romana, antica città romana di piccole dimensioni tra le più importanti testimonianze dell’epoca del Nord Italia, situata nel Comune di Lugagnano Val d’Arda, particolarmente ricco di storia e interessante per le sue formazioni geologiche risalenti al Piacenziano.

Da Lugagnano Val d’Arda si arriva in Valchiavenna, bellissima e lussureggiante valle agricola che ospita la Torricella, un magnifico maniero antico ristrutturato con enoteca dei vini dei produttori locali e da cui partono interessanti escursioni e passeggiate. Passando per Castell’Arquato, storico Borgo Medioevale, si giunge a Vernasca, posta sul crinale tra il torrente Arda e il torrente Ongina, con il campanile e l’abside della pieve romanica di San Colombano.

Poco distante, lo spettacolare Borgo Medioevale di Vigoleno domina la valle del Parco Regionale dello Stirone. Rimarrete incantati dalla bellezza del paesaggio caratterizzato da vigneti con notevole pendenza e fascino.

In Alta Val d’Arda non perdete Morfasso, vera e propria porta per gli Appennini, località ricca di storia e di notevole interesse sia paesaggistico sia geologico.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *